Per quale motivo i condomini hanno un pessimo rapporto con le aziende fornitrici di Luce e gas?

Diciamoci la verità!?? Spesso e volentieri capita che alcuni condòmini gestiti da un amministratore scrupoloso siano maleducati, incivili oltre che essere profondamente impreparati sui temi per i quali si lamentano senza cognizione.

INSOMMA, SE LO MERITEREBBERO DI PAGARE BOLLETTE SALATISSIME PER TUTTE QUELLE VOLTE CHE HANNO CHIAMATO L’AMMINISTRATORE CON FARE PRESUNTUOSO, QUANDO IL PROBLEMA NEMMENO SUSSISTEVA.

Ma che ci vuoi fare!?? Sono pur sempre i nostri clienti e rappresentano la nostra risorsa più preziosa. In questo contesto cerchiamo di capire quali sono i problemi di bollette per tutelarli e far spendere loro il meno possibile.

Quali sono le aziende buone o cattive sul mercato delle utenze e come facciamo a stabilirlo? 

La risposta alla domanda è molto semplice. In realtà non esistono nel mercato delle utility aziende buone o cattive. Ognuna di queste, la maggior parte presente sul mercato da molti anni, avrà sempre le due facce della medaglia.

CLIENTI ESTREMAMENTE SODDISFATTI E FIDELIZZATI E CLIENTI TOTALMENTE DELUSI A TAL PUNTO DA MANIFESTARE IL PROPRIO DISSENSO E IN ALCUNI CASI ANCHE ODIO PROFONDO NEI CONFRONTI DELL’ATTUALE FORNITORE.

La regola di base per le aziende del nostro mercato è la seguente: “il passaparola negativo viaggia alla velocità della luce, il feedback positivo è pressochè nullo e fornito dal cliente solo in presenza di un benefit da parte dell’azienda”.

Quali sono i problemi più diffusi riscontrati dagli amministratori nel rapporto con i fornitori?

Il mercato libero delle utenze di luce e gas è estremamente complesso. In bolletta ci sono talmente tante voci che dipendono dalle scelte contrattuali che è praticamente impossibile muoversi nel migliore dei modi in autonomia.

LE AZIENDE DI LUCE E GAS OVVIAMENTE SANNO BENISSIMO CHE SENZA UNA GUIDA ESPERTA PER I CONDOMINI E’ PRATICAMENTE IMPOSSIBILE AVERE IL BENCHE’ MINIMO CONTROLLO DELLA SITUAZIONE RELATIVA ALLE BOLLETTE.

Pochissimi sanno che ci sono esattamente 24 voci ben distinte in bolletta che vanno monitorate, gestite e rivalutate commercialmente con il fornitore, più volte durante l’anno. Se non viene fatto le bollette schizzano presto alle stelle.

...

Esistono errori di fatturazione da parte delle aziende???

I fornitori presenti sul mercato hanno l’obbligo di avvalersi di  sistemi di fatturazione pressoché infallibili. Nella maggiorparte dei casi semplicemente non esiste il monitoraggio delle bollette che hanno sempre una logica precisa. 

I VALORI DELLE NUMEROSISSIME VOCI IN BOLLETTA DIPENDONO INNANZITUTTO DALLE SCELTE CONTRATTUALI DI PARTENZA, SPESSO EFFETTUATE IN AUTONOMIA E MAI RITRATTATE CON IL FORNITORE DI COMPETENZA.

Tante altre volte i problemi, che si assommano a quanto detto prima, dipendono dal costo della materia prima sui mercati energetici internazionali, dal costante aumento delle tasse e dai fornitori che spesso e volentieri ci marciano.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email
×

Ciao!

Fai clic sull'immagine per chattare su WhatsApp o inviami un'e-mail a pieguadalupi@gmail.com

×